Lo sguardo di un bimbo che scopre il mondo, il suo stupore di fronte al nuovo, la sua fantasia: c’è forse qualcosa di più bello per noi genitori?

Curiosità e fantasia sono facoltà che i bambini praticano quotidianamente e senza sforzo: un giorno sono supereroi, il giorno dopo principi o principesse, la domenica Spiderman, il lunedì Harry Potter.

Ma quello che a noi ogni tanto fa sorridere, è in realtà una facoltà fondamentale per la crescita del nostro bambino.

Perché la fantasia è così importante per i più piccoli?

La fantasia nasce spontanea nei bambini, ed è fondamentale perché grazie a essa costruiscono la loro identità, danno voce alle paure e ai turbamenti; ed è sempre la fantasia che li aiuta ad affrontarle e a vivere liberamente le loro emozioni.

I nostri fanciulli, insomma, esplorano sé stessi e il mondo attraverso la fantasia, ed è importante che la esprimano liberamente per uno sviluppo psichico ed emotivo equilibrato.

Spesso a un bimbo basta davvero pochissimo per dare sfogo alla sua fantasia: pochi mattoncini per costruire un castello, un cappello di carta per trasformarsi in pirati, un mestolo per diventare uno spadaccino, un paio di guanti di lana per diventare un portiere di Serie A.

Cantava Morgan in The Baby, la canzone dedicata alla figlia:

Vedo gli alberi camminare
E la luce del sole che si può mangiare
E le posate che si sposano
E i dischi che si rifiutano di farsi ascoltare
Dalle orecchie sbagliate
‘cose I’m the baby

Niente descrive meglio la loro fantasia, non credete?

Anch’io, per le mie collezioni, do particolare attenzione alla creatività dei nostri cuccioli: mi immergo nel loro mondo colorato e pieno di divertimento e da lì prendo ispirazione per disegnare t-shirt in cui possano rispecchiarsi.

Credo che si debba tornare un po’ bambini per dare vita al loro abbigliamento!

Giocare, giocare a più non posso

“Come spiegheresti a un bambino cos’è la felicità?” “Non glielo spiegherei. Gli darei un pallone e lo farei giocare” (cit. Dorothee Solle) 

Per dare voce alla propria fantasia, il bambino usa il gioco, l’attività preferita dell’infanzia.

Il gioco serve ai bimbi per costruire il proprio immaginario e il proprio posto nella realtà: li aiuta a sviluppare i sensi e il fisico, a scacciare le paure, a capire come funziona il mondo e quali sono le sue capacità: il mondo interiore cresce, quello esteriore acquisisce di senso. E non dimentichiamo che il gioco è fondamentale per la socializzazione!

Insomma, noi genitori non dovremmo “stressare” i nostri figli con mille attività, ma lasciarli liberi di giocare senza troppi vincoli (e senza pericoli, ovviamente!) e, quando possibile, giocare insieme a loro, non concedendogli solo ritagli di tempo. Il gioco, d’altronde, è una cosa serissima!

Guardiamoli giocare, dunque, divertiamoci con loro e immergiamoci nella loro fantasia: cresceremo anche noi, come genitori.

Fantasia, gioco, creatività: ecco il bello di essere bimbi!

 

Share on Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *